01/06/2016

Più trasparenza ed equilibrio nei gruppi di esperti: nuove norme della Commissione


Ieri la Commissione Europea ha adottato nuove norme sulla creazione e il funzionamento dei gruppi di esperti a carattere consultivo che forniscono competenze esterne per contribuire al processo di elaborazione delle politiche. La decisione stabilisce un insieme coeso di norme e principi volti ad accrescere la trasparenza, a evitare conflitti di interessi e a garantire una rappresentanza equilibrata degli interessi. Le nuove norme impongono ai servizi della Commissione di selezionare tutti i membri dei gruppi di esperti tramite inviti pubblici a presentare candidature, eccezion fatta per i gruppi che rappresentano Stati membri, paesi terzi e organismi internazionali o dell’Unione. Verrà fatto il possibile per garantire una rappresentanza equilibrata, considerati i settori di competenza e di interesse, il genere, l’origine geografica e il mandato del gruppo di esperti in questione.

Le norme rivedute contribuiscono ad accrescere la trasparenza dell’operato dei gruppi imponendo espressamente ai servizi della Commissione di rendere disponibile la documentazione pertinente, tra cui gli ordini del giorno, verbali chiari e completi e i contributi degli esperti. Le norme rivedute migliorano significativamente la gestione dei conflitti di interessi degli individui nominati a titolo personale, il cui operato deve essere indipendente e dettato dall’interesse pubblico. Un registro dei gruppi di esperti riveduto sarà pubblicato su Internet nello spirito delle nuove norme di trasparenza, garantendo sinergie con il registro per la trasparenza.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.